PRINCIPALI NOVITA’ FISCALI “FINANZIARIA 2020”

La presente per informarVi su alcune delle principali novità fiscali introdotte dalla “Legge di Bilancio 2020” (Legge 27.12.2019, n. 160), per le persone fisiche non titolari di partita iva, in vigore dal 01.01.2020 .

1) Detrazioni IRPEF 19% – obbligo di pagamenti tracciati

La detrazione Irpef del 19% per le spese e gli oneri di cui all’art. 15 TUIR è riconosciuta solo a condizione che la spesa venga sostenuta mediante bonifico o assegno bancario o altri sistemi di pagamento tracciabili (ad esempio carte di credito, di debito, prepagata, bollettino postale).

Ricordiamo di seguito le spese che dovranno essere pagate come sopra indicato:

visite specialistiche sanitarie private;

spese veterinarie;

spese funebri;

spese intermediazione acquisto prima casa;

spese per la scuola (mensa, gite scolastiche, contributi scolastici facoltativi, no libri di testo);

spese per l’Università (tasse e affitto per studenti fuori sede);

spese asilo nido;

spese di assicurazione (vita, infortuni);

rate del mutuo per la detrazione degli interessi;

abbonamento al trasporto pubblico;

spese per addetti all’assistenza a persone non autosufficienti;

spese per l’attività sportive di ragazzi tra 5 e 18 anni;

erogazioni liberali.

Pertanto invitiamo la gentile clientela a conservare e allegare alla ricevuta/fattura di spesa, il bonifico, il bollettino postale ed in generale le quietanze dei mezzi di pagamento tracciabili utilizzati al fine di poter detrarre la spesa in dichiarazione dei redditi.

N.B. Sono escluse dal suddetto obbligo e quindi si possono pagare in contanti le spese per l’acquisto di medicinali, le spese per l’acquisto di dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o da strutture convenzionate SSN.

2) Detrazione IRPEF riqualificazione energetica 65 – 50%

E’ stato prorogato al 31.12.2020 il termine entro il quale devono essere sostenute le spese relative agli interventi di riqualificazione energetica per poter fruire della detrazione IRPEF del 65 – 50%.

In particolare trattasi delle spese per l’acquisto e la posa in opera di:

– schermature solari;

–  micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;

– impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

3) Detrazione IRPEF recupero edilizio 50%

Anche in questo caso è prorogato al 31.12.2020 il termine entro il quale devono essere sostenute le spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio (spese di ristrutturazione) per la detrazione del 50%, sull’importo massimo di spesa pari a €. 96.000.

4) Detrazione IRPEF “Bonus mobili” 50%

Proroga del termine al 31.12.2020 per il sostenimento delle spese di acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per forni), purché siano finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati a decorrere dall’01.01.2019.

5) Detrazione “Bonus verde” 36%

Proroga anche per il 2020 della detrazione Irpef su una spesa massima di €. 5.000 per unità immobiliare ad uso abitativo sul quale sono effettuati interventi di:

– “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti;

–  impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;

– realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Risultato immagini per New

6) Detrazione IRPEF “Bonus facciate” 90% –

E’ stata introdotta la nuova detrazione Irpef pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi edilizi sulle strutture opache della facciata, su balconi/fregi/ornamenti, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero/restauro della facciata esterna degli edifici.

La detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo e non prevede limite massimo di spesa.

Siamo tuttavia in attesa di chiarimenti ufficiali da parte dell’Agenzia delle Entrate.

E’ stata introdotta la nuova detrazione Irpef pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi edilizi sulle strutture opache della facciata, su balconi/fregi/ornamenti, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero/restauro della facciata esterna degli edifici.

La detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo e non prevede limite massimo di spesa.

Siamo tuttavia in attesa di chiarimenti ufficiali da parte dell’Agenzia delle Entrate.

7) Riduzione soglia utilizzo contante dal 01.07.2020

A far data dal 01.07.2020 il divieto di utilizzo del contante si riduce da €. 3.000 a €. 2.000.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *