Condominio: no al divieto agli animali domestici

Il tribunale ordinario di Cagliari, con ordinanza del 22 luglio 2016, ha ribadito che non è possibile impedire ai condomini di tenere animali domestici in appartamento, anche nel caso in cui tale divieto sia stato previsto dal regolamento condominiale approvato all’unanimità. Continua a leggere

BANDI REGIONE VENETO

BANDI REGIONE VENETO

Contributi a fondo perduto per i settori commercio, manifatturiero e artigianato

 

Con la presente vi segnaliamo due nuovi bandi della Regione Veneto di contributi a fondo perduto.

 

BANDO PER IMPRESE SETTORE COMMERCIO:

OGGETTO: Contributo a fondo perduto pari al 50% dell’ammontare delle spese ammissibili.

  • Limite minimo di spesa €. 15.000,00 a cui corrisponde un contributo di €. 7.500,00.
  • Limite massimo di spesa €. 100.000,00 a cui corrisponde un contributo di €. 50.000,00.

LOCALIZZAZIONE: Investimenti realizzati e localizzati nella Regione Veneto.

REQUISITI SOGGETTIVI: Piccole e medie imprese che hanno i seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:

  • Essere in attività ed iscritte al R.I. da almeno 12 mesi.
  • Esercitare un’attività classificata nei codici attività ATECO 2007 indicati nell’Allegato C del Bando che vi alleghiamo (ALLEGATO 1 COMMERCIO);
  • Avere l’unità operativa, in cui si realizza il progetto imprenditoriale, in Veneto.

SPESE AMMISSIBILI: Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie, effettuate dall’1/6/2016 e entro il termine perentorio di 12 mesi dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione dell’agevolazione:

a. macchinari, impianti produttivi, attrezzature, arredi e sistemi di sicurezza;

b. brevetti, know-how, diritti di licenza, hardware e software;

c. opere di impiantistica, compresi interventi di sostenibilità energetica e ambientale;

d. mezzi di trasporto ad esclusivo uso aziendale. Le spese comprendono anche: mezzi targati e non, destinati al trasporto di cose e merci (esempio: autocarri, carrelli elevatori, transpallet, piattaforme elevatrici, auto negozi e mezzi per la mobilità dolce o a basso impatto ambientale) con esclusione delle autovetture.

 

Sono ammissibili, le spese sostenute (al netto dell’IVA e di ogni altro onere accessorio e finanziario), interamente pagate e quietanzate dalla data di avvio del progetto ed entro 12 mesi dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione delle agevolazioni sul BURVET.

 

PRESENTAZIONE DOMANDE: Le domande devono essere presentate dal 19.10.2016 al 26.10.2016.

Continua a leggere