Adempimenti per la chiusura dell’esercizio 2015

A) – VALUTAZIONE DELLE RIMANENZE AL 31.12.2015

Ai fini della redazione del bilancio dell’esercizio 2015 si rende necessaria la valutazione dei beni presenti in magazzino a fine esercizio. Continua a leggere

Patent Box

Il patent box consiste in un regime di tassazione agevolata, su base opzionale, per i redditi derivanti dall’utilizzo (diretto o in concessione a terzi) di beni immateriali. Di seguito si riporta una presentazione che ne delinea gli elementi principali.

Continua a leggere

Scadenze Fiscali dicembre 2015

ENTRO IL 16 DICEMBRE

IVA / liquidazione novembre 2015
RITENUTE D’ACCONTO / novembre 2015
Contributi INPS dipendenti e collaboratori / novembre 2015 Continua a leggere

Omaggi natalizi a clienti e dipendenti

A) Omaggio a clienti di beni non prodotti e non commercializzati dall’impresa.

Trattamento ai fini IVA

Per la detraibilità ai fini dell’Iva il trattamento fiscale è diverso a seconda del costo dei beni:
1) IVA detraibile per i beni di costo unitario (iva esclusa) non superiore ad Euro 50,00;
2) IVA indetraibile per i beni di costo unitario (iva esclusa) superiore ad Euro 50,00.

La relativa cessione, in entrambi i casi costituisce una operazione “fuori campo IVA”. Continua a leggere

Ammortamenti e investimenti in leasing deducibili al 140% nella Legge di Stabilità.

La nuova Finanziaria 2016 (NON ANCORA APPROVATA) per incentivare gli investimenti di imprese e professionisti ha previsto che per gli acquisti di beni strumentali NUOVI nel periodo 15.10.2015 – 31.12.2016 le quote di ammortamento e i canoni di leasing siano calcolati sul costo d’acquisto incrementato del 40%. Continua a leggere

Scadenze Fiscali novembre 2015

ENTRO IL 16 NOVEMBRE

IVA / liquidazione ottobre 2015
IVA / liquidazione 3^ trimestre 2015
RITENUTE D’ACCONTO / ottobre 2015 Continua a leggere

29/09/2015 IL SOLE 24ORE – L’autotutela negata si può impugnare.

È quanto deciso dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 14243/15 dell’8.7.2015, accogliendo il ricorso presentato dall’avv. Riccardo Rocca, Socio fondatore di Wise, per conto di una società di Monselice (PD) che si era vista respingere dalla Commissione tributaria provinciale di Padova e dalla Commissione tributaria regionale di Venezia l’impugnazione avverso un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate di Padova che aveva accolto solo parzialmente la richiesta di annullamento in autotutela di una sanzione per “lavoro nero”.

Secondo la Cassazione, infatti, il diniego (anche parziale) di autotutela, sebbene non compreso nell’elenco di cui all’art. 19 del D. L.vo 546/92, è ugualmente impugnabile avanti le Commissioni tributarie quando ne discenda una precisa pretesa tributaria dell’Ente impositore che il contribuente ritenga infondata, e ciò in quanto le norme costituzionali di buon andamento della Pubblica Amministrazione (art. 97 Cost.) e di tutela del contribuente (artt. 24 e 53 Cost.), impongono che «L’esercizio del potere di autotutela in materia tributaria attraverso l’annullamento parziale di un avviso impositivo, non precluda al contribuente, ancorché l’originario provvedimento fosse già definitivo, la possibilità di impugnare, nei termini di legge, il provvedimento emesso in autotutela, privandosi altrimenti il contribuente della possibilità di difesa relativamente a tale atto, ancorché riduttivo della originaria pretesa».

Di seguito l’articolo del Sole 24ore e il frontespizio della sentenza.

[A.R.]

[button title=”Articolo IL SOLE 24 ORE” link=”https://wise.pro/wp-content/uploads/2015/10/image2015-09-30-180048.pdf” description=”vedi allegato” width=”180px” version=”light” position=”left” bgcolor=”#f5e5d5″ color=”#2370BD”]

Scadenze fiscali luglio 2015

ENTRO IL 06 Luglio

  • Imposte da dichiarazione / saldo 2014 – 1^ acconto 2015 (Irpef, Ires, Inps, Irap)
  • Diritto annuale CCIAA anno 2015 Continua a leggere